Caorle Città Educante

A tutti gli alunni 4^ Scuola Primaria
A tutti gli studenti SSPG

dell’I.C. A.Palladio

Caorle città educante

“Buongiorno ragazze e ragazzi della comunità di Caorle,

siamo qui oggi a chiedervi una mano per capire la profondità di ciò che stiamo vivendo”…. con queste parole inizia il video di presentazione dell’importante ricerca psicosociale che i due referenti del tavolo di comunità attiva di Caorle e dei progetti “Educativa a scuola” e “ Sport è educazione”, Matteo Pasqual e Andrea Neri, stanno divulgando attraverso i mezzi di comunicazione delle istituzioni che sorreggono questo coraggioso passo. In primis l’Amministrazione Comunale, l’Istituto Comprensivo e la collaborazione della Pastorale parrocchiale assieme alle associazioni sportive, ricreative e culturali della città. Tutti sono protagonisti di questa iniziativa che ha lo scopo di sondare le situazioni sociali e relazionali dei ragazzi e giovani di Caorle affinché si riesca in tempo a cogliere le complessità che questa pandemia ha come effetti collaterali, oltre alle già note conseguenze sanitarie. Arrivare prima a capire la gravità delle sfaccettature che si insinuano in una situazione nuova per la storia di vita di tutti noi, vuol dire avere la possibilità di organizzare una ripartenza che incida maggiormente sulla questione sociale, non riducendola ad una componente economica; vuol dire rinforzare il legame sociale così duramente messo alla prova in questo periodo di confinamento domestico; vuol dire accorciare le distanze che l’invasività tecnologica ha prodotto lasciando indietro chi già faceva fatica; vuol dire dare voce alle persone che chiuse tra le mura domestiche vivono la precarietà dei rapporti umani all’interno della propria famiglia.

Il questionario on-line è un form che tiene conto di quattro aspetti principali: la situazione familiare, quella emotiva, le capacità di uso degli apparecchi informatici e il rapporto che i ragazzi hanno con questa nuova modalità di istruzione a distanza. I dati raccolti saranno analizzati e diverranno materiale utile per programmare le politiche sociali del comune in alleanza con tutte le realtà che hanno permesso di dare vita ad un così importante strumento come la ricerca sociologico-educativa, unica nella zona.

Si richiede la partecipazione di tutti i ragazzi dalla quarta primaria alla fine della secondaria di secondo grado del territorio del comune e quindi una sensibilizzazione da parte di tutte le figure adulte di responsabilità del territorio: insegnanti, allenatori, sacerdoti, animatori, catechiste, presidenti di associazioni, ecc..

Insieme continueremo a costruire una comunità, assieme Caorle sarà ancor più una città a misura di persona!

IL FORM è disponibile al link : https://forms.gle/j7WALQ3QUbmKP2bh7

Grazie